Fiat 128 Raduni

Fra le attività del Fiat 128 Club Italia la più rilevante è senz’altro quella di organizzare il raduno annuale dedicato al modello.

Il Raduno Fiat 128 sulle Strade del Prosecco viene organizzato a cura del club nella zona di Valdobbiadene, in provincia di Treviso, nello splendido scenario delle colline del Prosecco.

Il raduno vive su due momenti: il primo con una serie di giri liberi allo Zadraring di Bigolino, un piccolo tracciato privato, dedicato soprattutto alle Fiat 128 in configurazione da gara; il secondo con una gita turistica attraverso le strade della zona. Non mancano i momenti conviviali, con il pranzo in un locale caratteristico e il brindisi di arrivederci alla Cantina Foss Marai di Guia di Valdobbiadene, che sostiene e affianca il club nell’organizzazione del raduno.

Oltre che le vetture da corsa il raduno ha visto fra i protagonisti anche alcuni piloti di Fiat 128 degli anni ruggenti, quali Giuseppe Gallo “Girasole”, Germano Prenol “Willer”, Dante Gargan ed Enrico Carlini.

L’attività del Fiat 128 Club Italia non si limita solo all’organizzazione del proprio raduno, ma si estende anche alla partecipazione ad altri raduni e manifestazioni. In questi anni di attività le Fiat 128 hanno rappresentato il club alla giornata in “Ricordo di Attilio Bettega”, a trent’anni dalla scomparsa, svoltasi a Molveno (TN) il 2 maggio 2015, alla International Fiat Parade a Bardolino (VR), al raduno del Motoring Classic Club Sandro Munari a Cavarzere (VE), al raduno dei club nell’ambito della Coppa Intereuropa a Monza, alla mostra Legend Cars in Fiera a Verona.

Non sono mancate anche alcune trasferte più impegnative, al “Raduno Abarth del Casentino” a Diacceto (FI) nel 2015, al “Un giorno di traverso 4” ad Acqui Terme (AL) nel 2016 e al raduno International Italo Treffen a Rivalta di Torino nel 2017.

A fine stagione è sempre gradita la partecipazione di alcune auto del club alla Giornata in Pista organizzata presso la Pista alla Cave, vicino a Vittorio Veneto (TV), dal Circolo Bellunese Automoto d’Epoca “Berto Gidoni”.

Per le foto in questa pagina si ringraziano Simone Marcon, Jessica Venturini, Teresa Bordin, Elena Bertossi e Monica Lucchet.