Le Fiat 128 tengono alti i colori del Fiat 128 Club Italia anche nelle gare in salita valide per il Campionato Italiano Autostoriche. Alla Coppa della Consuma del 24-25 giugno si è distinto Stefano Ferrari, che prosegue nello sviluppo della sua 128 coupé gruppo 2. Ottima la prestazione del driver fiorentino, che sugli 8,430 km che portano da Diacceto al Passo della Consuma ha impiegato 5’06″47, conquistando la vittoria per la classe 1300 TC del 2° raggruppamento e il 33. posto nella classifica assoluta. Due settimane dopo siamo andati a fare il tifo per i piloti di Fiat 128 impegnati alla Cesana-Sestriere del 8-9 giugno. Nella gara torinese, valida oltre che per il Campionato italiano anche per l’Historic Hill Climb Championship continentale, si sono messi in luce con prestazioni di tutto rispetto Lucio Gigliotti e Luca Vinai. Dopo le prove del sabato disputate con fondo asciutto, la gara di domenica con asfalto bagnato ha visto inevitabilmente alzarsi i tempi sul percorso di 10,400 km. Gigliotti con la 128 berlina TC 1150 del 2° raggruppamento ha vinto agevolmente la classe con l’ottimo tempo di 6’27″50, scratch che gli è valso la 18. posizione nella classifica assoluta in mezzo e soprattutto davanti a vetture ben più potenti e prestazionali. Molto buona la prestazione di Vinai con la 128 berlina SIL 1300 del 3° raggruppamento, che dopo un tempo entusiasmante nelle prove del sabato domenica ha spiccato un buon 6’45″01, crono che gli è valso la vittoria di classe davanti ad una X1/9 e la 27. posizione assoluta su 90 classificati.

  Stefano Ferrari (125) alla Consuma

   Lucio Gigliotti (209) al Sestriere (Foto ACI)

   Luca Vinai (339) al Sestriere